2011_ICEC_Bellinzona

Gli edifici progettati dall’arch. Jäggli si compongono da quattro blocchi principali, alternati da tre corpi di collegamento. L’idea, rispettosa di questa impostazione urbanistica serpeggiante, prevede d’inserire un ulteriore corpo di collegamento ed un volume che funge da testata nella zona sud-ovest del comparto, ridefinendo lo spazio ricreativo esterno. Gli elementi strutturali verticali assolvono a funzioni statiche e di frangisole, con un’espressione architettura sobria, quasi astratta, che vuole rispettare le preesistenze senza bistrattarle.