2013_policentro morobbia_pianezzo

Il comparto si configura, a macroscala, come un fulcro, un punto di riferimento per il Comune e l’intera Valle Morobbia. Il sedime è caratterizzato dalla forte presenza, all’estremità sud-est, di un limite naturale (pendio verso valle e bosco) ed è ubicato al limite artificiale dell’insediamento (paese). La zona, in leggero declivio, presenta dei terrazzamenti pianeggianti. L’idea progettuale intende rafforzare queste caratteristiche, con la definizione di due zoccoli: uno a valle, che funge da base d’appoggio per una soprastante struttura leggera, l’altro a monte. Punti cardine del progetto sono la definizione di un vuoto artificiale (pavimentazione in duro), inteso come spazio rappresentativo, collettivo, aggregativo e polifunzionale per la comunità, attorno al quale ruotano le attività del centro civico e di quello scolastico e di uno spazio naturale (alberatura, manto erboso), inteso come belvedere, spazio ricreativo e di svago, per grandi e piccini.